Anche Obama diventa creatore di webseries????

Da Next-tv

Dire che ogni singola parola del Presidente degli Stati Uniti viene interpretata, scrutinata, analizzata, vivisezionata infinite volte è una banale constatazione dell’ovvio. E tuttavia, chi poteva prevedere che un giorno da una battuta del leader del mondo libero sarebbe nato un webserial? Eppure così è andata.

Durante una conferenza stampa del 3 Novembre, immediatamente successiva alle rovinose elezioni di mid-term per il Congresso e il Senato, Obama ha dichiarato fuori le righe che avrebbe volentieri condiviso uno Slurpee, una specie di granita industriale multi-gusto popolare oltre Atlantico sin dagli anni ’50 e venduta in esclusiva nei negozi 7-Eleven, con il repubblicano John Boehner (nuovo capogruppo di maggioranza all’equivalente USA della Camera dei Deputati). La stampa subito l’ha ribattezzato lo Slurpee Summit e la Casa Bianca ha colto la palla al balzo per formalizzare l’invito a Boehner il 18 Novembre, in seguito posticipato al 30, in segno di adesione alla promessa politica di collaborazione tra la Presidenza e l’opposizione per il prossimo biennio.

Anche il regista/producer Yuri Baranovsky ha però colto la palla al balzo. Baranovsky è il creatore della web sitcom Break a Leg, e ha fatto parte del team del web reality 7-Eleven Road Trip Rally; trasmesso in streaming lo scorso Maggio in partnership con blip.tv, il Road Trip Rally era una competizione automobilistica di 3 settimane da una costa all’altra degli States fino a Indianapolis, in cui le squadre in gara potevano fare rifornimento di viveri e benzina solo negli store targati 7-Eleven.

Appena 8 ore dopo la frase di Obama sugli Slurpee, Baranovsky ha ricevuto una chiamata dalla 7-Eleven: gli chiedevano se era pronto con il suo studio digitale, la HLG Films, a bissare il Road Trip Rally con un nuovo web reality quotidiano itinerante. Naturalmente imperniato sullo Slurpee Summit.

Il giorno dopo la crew della HLG Films era in aereo per Dallas, dove avrebbe girato il primo episodio del 7-Eleven Slurpee Unity Tour, un viaggio all’insegna della coesione sociale e bipartisan (One Slurpee One Nation). Dal Texas fino a Washington D.C. per consegnare gli adorati Slurpee del Presidente in tempo per lo  Slurpee Summit.

Un autentico capolavoro del marketing applicato ai social media, il 7-Eleven Slurpee Unity Tour è per adesso netcastato solo attraverso YouTube e la pagina ufficiale Facebook. Tecnicamente è stato impossibile mettere su un sito ad hoc in così poco tempo. Lo show è condotto dal comico Mike McLendon, già concorrente in primavera del 7-Eleven Road Trip Rally. Lo stile del programma, escludendo la componente meramente pubblicitaria, è in linea con la satira politica sull’Unità e il Buonsenso, cavallo di battaglia del Daily Show di Jon Stewart, dei cui exploit abbiamo già diffusamente parlato su Next-TV.

Ovviamente il sogno per nulla recondito della produzione è di poter avere ospiti Obama e Boehner il giorno del loro meeting a Washington, per offrirgli granite rosse e blu gratis. Rosse e blu, si intende, a simbolo dei rispettivi colori politici: gli stati rossi sono nell’iconografia mediatica a voto tendenzialmente repubblicano, quelli blu tendono verso i democratici.

Per quanto sia improbabile avvenga, 2 milioni di americani iscritti alla Fan Page degli Slurpee sotto sotto ci sperano…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...